Quello che più mi preme quando clienti o semplici curiosi chiedono in cosa consista la professione di coach è anzitutto sgomberare il campo da equivoci.

Non sei nel posto giusto dunque se pensi che il coach sia:

  • Un consulente che ti fornirà tutte le risposte e le informazioni per raggiungere il tuo obiettivo.
  • Un psicologo o un psicoterapeuta che potrà elaborare una diagnosi e proporti una terapia.
  • Un confidente con il quale potrai concederti lunghe conversazioni in attesa di un consiglio.
  • Un motivatore che ti spronerà in ogni momento ad andare avanti.
  • Un oratore che di fronte a grandi gruppi suggerisce una soluzione stereotipata.

Ci sono coach che nella vita sono anche consulenti o formatori (come chi scrive), psicologi o, ancora, motivatori e possono decidere di applicare al bisogno il metodo del coaching.

Quando gli stessi però avviano percorsi dichiaratamente di coaching l’ etica, la morale e la professionalità richiedono di rimanere ben saldi all’ interno del significato di ciò che stanno esercitando. Sono ovviamente liberi di esprimere la propria creatività e usare tecniche diverse nell’ accompagnamento del coachee (cliente) verso il raggiungimento dei propri obiettivi ma al tempo stesso hanno l ’obbligo di consigliare un professionista diverso lì dove le richieste non sono allineate con l’ effettiva modalità di intervento.

Quindi cos’ è il coaching?

Il coaching è un metodo che affonda le radici nella maieutica socratica vale a dire nell’ arte o tecnica della levatrice ─ máia (levatrice) e téchne (arte, tecnica) ─ a cui Socrate faceva riferimento per alludere al momento positivo-costruttivo del proprio metodo dialogico. Il filosofo, infatti, per mezzo di opportune domande aiutava il proprio interlocutore a “partorire” le verità che egli custodiva già dentro di sé e che aspettavano unicamente di essere rivelate.

Due sono le frasi di Socrate che più ci aiutano a capire quanto il suo approccio sia il più illustre antecedente del coaching.

Riferendosi ad egli stesso:

So di non sapere

Riferendosi agli altri:

Da me non hanno mai imparato nulla, ma sono loro che, da se stessi, scoprono e generano molte belle cose

Partendo dalla consapevolezza di non sapere e per questo motivo dedicandosi alla scoperta dell’ altro attraverso domande e sincero interesse Socrate permetteva ai suoi allievi, ai discepoli o alle persone comuni con cui entrava in contatto di tirare fuori (esattamente come un parto) le proprie verità. Quelle che neanche loro stessi sapevano di possedere.

Il coach si propone di fare qualcosa di analogo. Come il grande filosofo egli accompagna le persone nell’ individuazione delle loro verità e quindi delle loro risposte. E lo fa attraverso l’ ascolto attivo e le domande efficaci ─ scevre di filtri e pregiudizi ─ che aprono la strada ad un meraviglioso percorso di conoscenza e consapevolezza. Il coachee accompagnato dal coach ha così la possibilità di individuare e allenare le proprie potenzialità inespresse e lavorare per raggiungere l’ obiettivo in piena autonomia. Il piano d’ azione elaborato alla presenza del coach dà ulteriore forza e concretezza al viaggio.

La definizione di coaching

Fra tante la definizione che preferisco è ripresa dal testo “L’ Essenza del Coaching” di Alessandro Panitti e Franco Rossi, fondatori della scuola InCoaching dove mi sono diplomata nel 2016.

Il coaching è un metodo di sviluppo di una persona, di un gruppo o di un’organizzazione, che si svolge all’ interno di una relazione facilitante, basato sull’ individuazione e l’ utilizzo delle potenzialità per il raggiungimento di obiettivi di miglioramento/cambiamento autodeterminanti e realizzati attraverso un piano d’ azione.

Sei nel posto giusto allora se in linea con quanto sopra:

  • Sei un imprenditore o un manager e:
    • hai bisogno di far chiarezza nei tuoi obiettivi
    • hai bisogno di essere accompagnato nel raggiungimento dei tuoi obiettivi
    • hai bisogno di un percorso per il tuo team o i tuoi collaboratori
  • Sei un privato e:
    • necessiti di un percorso di miglioramento o cambiamento
  • Sei una donna e:
    • vuoi iniziare con me un percorso di consapevolezza, migliorare il tuo livello di autostima, mettere ordine nelle tue priorità e far luce sui tuoi reali desideri. Leggi anche qui

I miei percorsi:

  • Business coaching per liberi professionisti e imprenditori di piccole e medie imprese;
  • Executive coaching per top manager ed executive;
  • Corporate coaching per lo sviluppo di manager in azienda;
  • Career coaching per accompagnare nelle scelte e nei percorsi di crescita professionale;
  • Team coaching per migliorare la performance dei gruppi di lavoro, il senso di identità, la collaborazione e la realizzazione di progetti comuni;
  • Group coaching per accompagnare nella realizzazione di obiettivi personali utilizzando il potente mezzo del gruppo.
  • Life coaching per privati che decidono di migliorare o cambiare alcune aree della propria vita.

Come lavoro:

Nella mia persona risiedono da sempre due anime. Una rigorosamente concreta e metodica che è da sempre il mio grande aiuto nella gestione delle priorità, di progetti paralleli e del tempo. Una, invece, decisamente creativa che ha trovato libero sfogo nella scrittura e nel teatro. Ça va sans dire lo stato di massimo benessere lo raggiungo quando posso scrivere per il teatro.

Nel coaching ho trovato il modo per far convivere armoniosamente queste due anime. Il metodo, infatti, si presta sia al pragmatismo, indispensabile per la parte legata al piano d’ azione, sia alla fantasia e all’ inventiva, estremamente utili nel momento dell’ esplorazione.

Essere creativi e aiutare i propri interlocutori ad esserlo significa imparare ad utilizzare risorse infinite, vedere le cose da prospettive diverse e sentire di averne in ogni momento il controllo. Lì dove posso osare dunque metto a disposizione penne, colori, carta, oggetti, foto, ritagli, costruzioni e citazioni per permettere di rendere visibile, modificabile, integrabile la condizione iniziale del coachee e la strada che vuole intraprendere permettendomi di sedere al suo fianco.

Dove lavoro: dove vuoi tu!

  • In studio (Torino sud – nord – centro)
  • Via skype
  • Via telefono
  • Al parco camminando. Scegli tu il parco a Torino e ti raggiungo. Camminare aiuta a pulire la nostra mente e ad eliminare la sensazione di ansia che accompagna il pensiero di dover attraversare un sentiero pieno di ostacoli tipico dei primi incontri.

Vuoi iniziare un percorso di coaching* con me?
Scrivimi e insieme capiremo se è il metodo che stai cercando!

*Attività disciplinata dalla Legge 4/2013. La sottoscritta opera in conformità al Codice di Condotta ICF International Coach Federation consultabile sul sito di riferimento, si è diplomata presso la scuola InCoaching e ha ottenuto le credenziali ACC ICF. ICF Global è la più grande organizzazione mondiale che certifica coach professionisti e programmi di formazione al coaching.

Contattami

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt